REGGIA DI COLORNO

BARBARA SAN SEVERINO

Nata a Milano nel 1550, Barbara Sanseverino si stabilisce a Colorno dopo il matrimonio con Giberto Sanvitale, signore di Sala Baganza. Donna bellissima e di grande cultura, crea e anima un cenacolo letterario, in concorrenza con la corte Farnese di Parma, ed entra in relazione con i Gonzaga di Mantova e gli Este di Ferrara.

A causa delle sue strette relazioni con la corte mantovana, fu vittima dei sospetti e della persecuzione di Ranuccio I Farnese, che la condannò al patibolo nel 1612. Il palazzo di Colorno con lei si arricchisce di un raffinato giardino all’italiana dal disegno geometrico con aiuole, fontane, sentieri e una rete di fitti canali, celebrato dai maggiori poeti dell’epoca.
Fu anche raffinata collezionista d’arte, raccolse nel palazzo di Colorno una ricchissima quadreria, con opere di Tiziano, Gerolamo Mazzola Bedoli, Giulio Romano, Andrea del Sarto, Correggio, Parmigianino e una straordinaria raccolta di cammei antichi. Dopo la sua morte la collezione viene confiscata dai Farnese, attualmente è esposta in gran parte nel Museo di Capodimonte di Napoli.

Reggia di Colorno

INFORMAZIONI

DICEMBRE, GENNAIO E FEBBRAIO
Feriali solo per gruppi su prenotazione
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17
MARZO E NOVEMBRE
Da Martedì a Venerdì: 11 e 15
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17
Chiuso: Lunedì non festivo
APRILE, MAGGIO, SETTEMBRE E OTTOBRE
Da Lunedì a Venerdì: 10, 11:30, 15, 16:30
Sabato: 10, 11, 15, 16, 17
Domenica e festivi: 10, 11, 12, 15, 16, 17, 18
Giugno, Luglio e Agosto
Da Martedì a Venerdì: 11 e 16
Sabato, Domenica e festivi: 10, 11, 15, 16, 17
Chiuso: Lunedì non festivo

Tel. + 39 0521 312545
reggiadicolorno@provincia.parma.it
www.reggiadicolorno.it